RAI VATICANO SPECIALI WEB

Reportage e approfondimenti tematici Leggi >>

Dio mio
DIO MIO


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


San Gregorio VII

IL SANTO DEL GIORNOLeggi >>

[an error occurred while processing this directive]

Papa: un nuovo appello per la pace e il dialogo

CITTA' DEL VATICANO, 2 APR - Una chiamata alla responsabilità di tutti, a partire dai cristiani, per costruire la pace, sconfiggere la fame, combattere la corruzione e la criminalità.

02-04-2018 18:07

Papa: un nuovo appello per la pace e il dialogo

Un nuovo appello di Papa Francesco al Regina Coeli nel Lunedì dell’Angelo, per superare la rassegnazione e vivere nella fratellanza.   "Solo la fraternità può garantire - ha detto rivolgendosi ai fedeli in piazza San Pietro - una pace duratura, può sconfiggere le povertà, può spegnere le tensioni e le guerre, può estirpare la corruzione e la criminalità".

Ricorda l’importanza della giornata di festa da vivere con la famiglia e ribadisce che la fraternità  è il frutto della Pasqua di Cristo che ha vinto il peccato.  “ E’ tanto importante in questo nostro tempo riscoprire la fraternità, così come era vissuta nelle prime comunità cristiane - dice il Pontefice -. Riscoprire come dare spazio a Gesù che mai separa, sempre unisce. Non ci può essere una vera comunione e un impegno per il bene comune e la giustizia sociale senza la fraternità e la condivisione. Senza condivisione fraterna non si può realizzare una comunità ecclesiale o civile: esiste solo un insieme di individui mossi o raggruppati dai propri interessi. Ma la fraternità è una grazia che fa Gesù”.

Il Santo Padre sottolinea  che  “ La Pasqua di Cristo ha fatto esplodere nel mondo un'altra cosa: la novità del dialogo e della relazione, novità che per i cristiani è diventata una responsabilità” e, nel giorno di Pasquetta,  invoca  il dono della pace per tutto il mondo, specialmente per le popolazioni che più soffrono a causa dei conflitti in atto, aggiunge:

<< Rinnovo in particolare il mio appello affinché le persone sequestrate o ingiustamente private della libertà siano rilasciate e possano tornare alle loro case>>.

Prima di concludere rivolge una speciale preghiera per la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, che si celebra oggi.

Rai.it

Siti Rai online: 847