RAI VATICANO SPECIALI WEB

Reportage e approfondimenti tematici Leggi >>

Dio mio
DIO MIO


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


San Gregorio VII

IL SANTO DEL GIORNOLeggi >>

[an error occurred while processing this directive]

LA CANONIZZAZIONE DI PAOLO VI E ALTRI SANTI

In Piazza San Pietro, davanti al Presidente della Repubblica Italiana e altre personalità internazionali, si è tenuta la cerimonia che ha elevato agli altari 7 nuovi Santi.

14-10-2018 16:48

LA CANONIZZAZIONE DI PAOLO VI E ALTRI SANTI

CITTA' DEL VATICANO, 14 OTT - I santi vivono "senza tiepidezza, senza calcoli" e senza "mezze misure" ha detto Papa Francesco nell'omelia della messa di canonizzazione che ha elevato sette nuovi santi.   “Paolo VI - ha proseguito Papa Francesco - ha speso la vita per il Vangelo di Cristo, valicando nuovi confini e facendosi suo testimone nell'annuncio e nel dialogo, profeta di una Chiesa estroversa che guarda ai lontani e si prende cura dei poveri. Paolo VI, anche nella fatica e in mezzo alle incomprensioni, ha testimoniato in modo appassionato la bellezza e la gioia di seguire Gesù totalmente. Oggi ci esorta ancora, insieme al Concilio di cui è stato il sapiente timoniere, a vivere la nostra comune vocazione: la vocazione universale alla santità. Non alle mezze misure, ma alla santità. È bello che insieme a lui e agli altri santi e sante odierni ci sia mons. Romero, che ha lasciato le sicurezze del mondo, persino la propria incolumità, per dare la vita secondo il Vangelo, vicino ai poveri e alla sua gente, col cuore calamitato da Gesù e dai fratelli. Lo stesso possiamo dire di Francesco Spinelli, di Vincenzo Romano, di Maria Caterina Kasper, di Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù e anche del nostro ragazzo napoletano- ha sottolineato in modo particolare-Nunzio   Sulprizio, il santo giovane, umile, che ha saputo incontrare Gesù nel silenzio, nelle sofferenze e nell'offerta di sé stesso. Tutti questi santi, in diversi contesti, hanno tradotto con la vita la Parola di oggi, senza tiepidezza, senza calcoli, con l'ardore di rischiare e di lasciare. Il Signore ci aiuti a imitare i loro esempi".

UN MESSAGGIO A PONTI DI PACE

Il Santo Padre ha inviato un messaggio ai partecipanti dell’Incontro di Preghiera in occasione della tre giorni che si tiene a Bologna, organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con l’ arcidiocesi di mons. Matteo Zuppi.

 Scrive Papa Francesco: << Le religioni, se non perseguono vie di pace, smentiscono sè stesse. Esse non possono che costruire ponti, in nome di Colui che non si stanca di congiungere il Cielo e la terra. Le nostre differenze non devono perciò metterci gli uni contro gli altri: il cuore di chi veramente crede esorta ad aprire, sempre e ovunque, vie di comunione>>.

Rai.it

Siti Rai online: 847