RAI VATICANO SPECIALI WEB

Reportage e approfondimenti tematici Leggi >>

Dio mio
DIO MIO


L'uomo in bianco
L'UOMO IN BIANCO


San Gregorio VII

IL SANTO DEL GIORNOLeggi >>

[an error occurred while processing this directive]

IL REGNO DI DIO RICHIEDE SACRIFICIO

Papa Francesco dopo l’Angelus ha richiamato l’impegno contro le nuove forme di schiavitù

30-07-2017 12:45

IL REGNO DI DIO RICHIEDE SACRIFICIO

Città del Vaticano, 30 lug. - "Il Regno di Dio è offerto a tutti, ma non è messo a disposizione su un piatto d'argento, richiede un dinamismo: si tratta di cercare, camminare, darsi da fare. L'atteggiamento della ricerca è la condizione essenziale per trovare; bisogna che il cuore bruci dal desiderio di raggiungere il bene prezioso, cioè il Regno di Dio che si fa presente nella persona di  Gesù. È Lui il tesoro nascosto, è Lui la perla di grande valore. Egli è la scoperta fondamentale, che può dare una svolta decisiva alla nostra vita, riempiendola di significato". Lo afferma papa Francesco nel corso della recita dell'Angelus a Piazza San Pietro. Citando due similitudini che concludono il capitolo tredicesimo del Vangelo di Matteo, papa Francesco afferma che "di fronte alla scoperta inaspettata, quando cioè abbiamo trovato il Signore, occorre non lasciare sterile questa scoperta, ma sacrificare ad essa ogni altra cosa. Non si tratta di disprezzare il resto, ma di subordinarlo a Gesù, ponendo Lui al primo posto. Il discepolo di Cristo non è uno che si è privato di qualcosa di essenziale; è uno che ha trovato molto di più: ha trovato la gioia piena che solo il Signore può donare".

Prima di concludere il Santo Padre, nella “Giornata Mondiale contro la Tratta di Persone” promossa dall’ONU, si pronuncia contro le nuove forme di sfruttamento e schiavitù ricordando che “Ogni anno migliaia di uomini, donne e bambini sono vittime innocenti dello  sfruttamento lavorativo e sessuale e del traffico di organi.  Desidero richiamare l’impegno di tutti- ha precisato dalla finestra che si affaccia su Piazza San Pietro-  affinché questa piaga aberrante, forma di schiavitù moderna, sia adeguatamente contrastata. Preghiamo insieme la Vergine Maria perché sostenga le vittime della tratta e converta i cuori dei trafficanti”.

Rai.it

Siti Rai online: 847